Vai al contenuto

Ray-Ban Stories occhiali smartglasses di Facebook e EssilorLuxottica cosa fanno e come funzionano

Ray-Ban Stories occhiali smartglasses di Facebook e EssilorLuxottica cosa fanno e come funzionano

SCATTA FOTO E VIDEO A MANI LIBERE E VIVI IL MOMENTO sono occhiali che si può aspettare che una persona possa effettivamente indossare. Non sono troppo geek né evidenti; per quanto siano un po’ più grandi di comuni occhiali da vista, molti li potrebbero indossare senza sentirsi strani, sono in grado di registrare video, scattare foto e riprodurre musica.

 

Non una novità assoluta ma probabilmente una pietra miliare per l’industria tecnologica. Il lancio degli occhiali intelligenti sviluppati in collaborazione tra Facebook e EssilorLuxottica punta chiaramente al grande pubblico. Per la prima volta gli smart glasses sono stati pensati per essere usati tutti i giorni, senza rinunciare al piacere di un look alla moda.

È questa la vera novità dei Ray-Ban Stories e proprio il famoso marchio di occhiali dimostra chiaramente che questo dispositivo vuole diventare un oggetto popolare, portando l’innovazione tecnologica degli smart glasses fuori dalla nicchia dei “nerd” e degli ambiti professionali a cui questa tipologia di prodotto è stata finora destinata.

Dopo averli provati in anteprima, possiamo affermare che questo ambizioso traguardo è a portata di mano. I Ray-Ban Stories sono infatti un dispositivo molto facile da usare, con funzioni basiche ma ideale per divertirsi e divertire.

COSA FANNO
La filosofia del prodotto è racchiusa in tre semplici azioni: catturare, condividere e ascoltare. Questi occhiali sono infatti equipaggiati con due fotocamere da 5 megapixel e un sistema audio, tutto integrato nella montatura. Questo vuol dire che l’utente può scattare foto e video a mani libere, anche senza bisogno dello smartphone, che però diventa essenziale se si vuole ascoltare musica e rispondere alle chiamate telefoniche.

I video e le foto sono di discreta qualità, ma più che sufficiente per la finalità dell’oggetto, ovvero la condivisione sui social, principalmente Facebook, Instagram, Messanger e WhatsApp anche se tutti i contenuti possono essere salvati sul telefono e utilizzati su qualsiasi applicazione.

PRIVACY
Per garantire la privacy delle persone tutte le volte che si effettua una registrazione video o si scatta una foto gli occhiali emettono un segnale acustico e un led indica che il dispositivo sta catturando dei contenuti.

COME SI SCATTA
La memoria degli occhiali permette di archiviare solo 500 fotografie o 30 clip di durata massima di 30 secondi (poi bisogna liberare lo spazio) ma basta un click sulla stanghetta dell’occhiale per scattare foto e registrare video. Volendo si può anche attivare il comando vocale, basta dire “Hei Facebook scatta una foto, o fai un video”. Serve l’applicazione dedicata Facebook View per l’invio dei contenuti sui social e per aggiungere una serie di effetti ed effettuare piccoli montaggi.

TELEFONARE CON GLI OCCHIALI
Molto utile è la funzione che permette di rispondere alle chiamate telefoniche. Oltre agli speaker gli occhiali integrano anche di 3 microfoni e le telefonate risultano chiare in tutte le situazioni. Sorprendente, infine, la qualità dell’audio per l’ascolto della musica. Nonostante gli altoparlanti siano stati inseriti nella montatura il suono risulta robusto e potente anche se inevitabilmente udibile da chi ci sta vicino.

BATTERIA
La batteria integrata consente di utilizzare gli occhiali per circa 6 ore in modo moderato, ma basta metterli 30 minuti nella custodia per avere il 50% di ricarica. Settanta minuti sono invece necessari per la ricarica completa. Purtroppo questi smart glasses non sono resistenti all’acqua, quindi in caso di pioggia non si possono usare.

IL MONDO SMART GLASSES
Le funzioni dei Ray-Ban Stories sono queste, poche ed essenziali per scelta. Sul mercato esistono smart glasses tecnologicamente più evoluti come i Norm Glasses o prodotti professionali come i Vuzix Blade, oltre ad una serie di concorrenti diretti come gli Amazon Echo Frame o i Huawei X Gentle Monster, ma il prodotto di Facebook e EssilorLuxottica punta più ad educare che a stupire.

LO STILE RAY-BAN
L’idea vincente è infatti quella di usare alcune montature tra le più iconiche di Ray-Ban (Wayfarer e Wayfarer Large, Round e Meteor) e trasformarle in un’occhiale con funzionalità evolute, il tutto a un costo abbastanza accessibile. Si parte da 329 euro e poi il prezzo cambia a seconda del tipo di lente che si vuole montare, comprese quelle graduate. Tante anche le colorazioni disponibili per incontrare maggiormente i gusti degli utenti.

UNA STORIA DI SUCCESSO
I Ray-Ban Stories sono chiaramente un primo passo verso la diffusione, di massa, degli smart glasess e molto probabilmente i futuri aggiornamenti prevederanno funzioni più e volute e maggiore qualità, ma il prodotto di oggi ha le carte in regola per diventare una storia di successo.

Questo dispositivo farà da volano ad un mercato un po’ di nicchia fino ad oggi ma destinato a crescere in modo significativo nei prossimi anni. Si stima che questo settore potrà valere nel 2028 oltre 7,5 miliardi di dollari. Aspettiamoci dunque un boom come quello avuto dagli smart phone e attendiamo a breve la risposta di Apple che dovrebbe arrivare l’anno prossimo con la sua proposta.

 

video recensione youtube in italiano Abbiamo provato gli occhiali di Facebook e RayBan: ecco cosa fanno
video presentazione youtube in inglese dei Ray-Ban Stories
Mark Zuckerberg e Rocco Basilico, Chief Wearables Officer di EssilorLuxottica discutono della tecnologia e del design alla base di questa prima generazione di occhiali intelligenti e della nostra visione condivisa di nuove esperienze che cambiano il modo in cui ci relazioniamo con gli altri e il mondo che ci circonda.
video recensione youtube in inglese dei Ray-Ban Stories il fantastico e inquietante delle fotocamere di Facebook nei tuoi occhiali da sole | WSJ

APPROFONDIMENTI SUI SITI FONTI DOVE ACQUSTARLI E ALTRE CURIOSITA’:

IL NUOVO MODO DI CATTURARE, CONDIVIDERE E ASCOLTARE

Scopri la prima generazione di smart glasses con lenti da sole e clear, realizzati in collaborazione con Facebook, per restare sempre connessi e non perdere mai di vista il mondo che ti circonda.

Sito ufficiale https://www.ray-ban.com/italy/ray-ban-stories

https://www.ray-ban.com/italy/discover-ray-ban-stories/clp

https://www.dday.it/redazione/40534/ray-ban-stories-occhiali-facebook-privacy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *