Vai al contenuto

Acquario con pesci rossi nella testa 🐠 Metodo fish-bowl tecnica del fishbowl vaschetta dei pesci Conversazione in acquario ♒

Ognuno di noi ogni tanto si mette un pallino in testa, questi zingari ci si son messi un acquario

Cosa si prova se infili la testa dentro un acquario con i Pesci rossi e giri per le strade della tua città?

Lo scopri con questo clip assurdo…

Il metodo fish-bowl (letteralmente “vaschetta dei pesci“ o, liberamente tradotto, “acquario”) è una metodologia usata nelle discussioni di gruppo. … I referenti presentano i risultati scaturiti dalla discussione dei rispettivi gruppi senza dover rispettare un ordine preciso…

Il  fishbowl Ã¨ una forma di conversazione che può essere utilizzata quando si discute di argomenti all’interno di gruppi di grandi dimensioni: grazie alla struttura molto fluida e semplice le persone sentono che è possibile per loro partecipare alla discussione. La forma è quella del cerchio.

DETTAGLI

LA CONVERSAZIONE IN ACQUARIO

Una conversazione in acquario è una forma di dialogo che può essere utilizzata quando si discutono argomenti all’interno di grandi gruppi. Le conversazioni a forma di acquario sono talvolta utilizzate anche in eventi partecipativi come le non conferenze . Il vantaggio del fishbowl è che consente all’intero gruppo di partecipare a una conversazione.

Diverse persone possono partecipare alla discussione. Metodo Quattro o cinque sedie sono disposte in un cerchio interno.

Questo è il fishbowl. Le restanti sedie sono disposte in cerchi concentrici all’esterno dell’acquario. Alcuni partecipanti vengono selezionati per riempire la boccia, mentre il resto del gruppo si siede sulle sedie fuori dalla boccia. In un acquario aperto , una sedia viene lasciata vuota. In un acquario chiuso , tutte le sedie sono occupate. Il moderatore introduce l’argomento ei partecipanti iniziano a discutere l’argomento. Il pubblico fuori dall’acquario ascolta la discussione. In un acquario aperto, qualsiasi membro del pubblico può, in qualsiasi momento, occupare la sedia vuota e unirsi all’acquario.

Quando ciò accade, un membro esistente della boccia deve volontariamente lasciare la boccia e liberare una sedia. La discussione continua con i partecipanti che entrano e escono frequentemente dall’acquario.

A seconda dell’ampiezza del tuo pubblico, puoi fare in modo che molti membri del pubblico trascorrano un po ‘di tempo nell’acquario e prendano parte alla discussione. Allo scadere del tempo, l’acquario si chiude e il moderatore riassume la discussione. Una variazione immediata di questo è avere solo due sedie nel gruppo centrale.

Quando qualcuno del pubblico vuole unirsi alla conversazione a due vie, si fa avanti e tocca la spalla della persona che vuole sostituire, a un certo punto quando non sta parlando. L’altoparlante toccato deve quindi tornare ai cerchi esterni, sostituito dal nuovo oratore, che prosegue la conversazione al loro posto. In un acquario chiuso, i partecipanti iniziali parlano per un po ‘di tempo. Quando il tempo finisce, lasciano l’acquario e un nuovo gruppo del pubblico entra nell’acquario. Questo continua finché molti membri del pubblico non hanno trascorso un po ‘di tempo nell’acquario. Una volta che il gruppo finale si è concluso, il moderatore chiude l’acquario e riassume la discussione. Fishbowl (conversazione)….. Altri dettagli

https://it.qaz.wiki/wiki/Fishbowl_(conversation)

La tecnica del fishbowl in ecovillaggio

Anche se i temi sono legati alla vita in ecovillaggio e di comunità, chiunque può portare il suo contributo per arricchire la consapevolezza collettiva. Per questo è stata scelta la metodologia del fishbowl, in italiano letteralmente “boccia per i pesci”.

La struttura della conferenza, infatti, prevede un cerchio centrale composto dai rappresentanti degli ecovillaggi (tra le 8 e le 10 persone) attorno ai quali si siedono gli uditori. Il cerchio è simbolo di uguaglianza e permette all’uditore di essere maggiormente coinvolto. 

Dettagli boccia per i pesci

https://www.terranuova.it/News/Ecovillaggi-e-cohousing/Raduno-ecovillaggi-la-tecnica-del-fishbowl

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *